martedì 13 agosto 2019

Lo scoglio

Il grande "Capitano", osannato e pompato da tutta la stampa, finissimo politico, magnifico condottiero, nutrito a sondaggi e propaganda, si è dimostrato per quel che è: un pirla. Spinto dai sostenitori ha aperto una crisi di governo che gli italiani non volevano; impaurito dalla sua stessa promessa di ridurre le tasse in maniera confusa e semplicistica ha preferito scappare piuttosto che affrontare la realtà che i suoi stessi alleati di governo gli ricordavano. Ed è tornato all'ovile dove il suo vero capo ridimensionerà le sue ansie di gloria resuscitando la vecchia coalizione di destra con qualche nuovo slogan e tante facce già viste.

mercoledì 7 agosto 2019

Inciuci d'agosto

Dopo quella di CasaPound nella sede romana, altre scritte sembrano vacillare... oggi in Senato Lega e PD votano insieme sul sì al TAV.

lunedì 5 agosto 2019

domenica 4 agosto 2019

Frattaglie

Le primedonne del PD riescono a dividersi pure sulle richieste di dimissioni di Salvini da ministro. Una dei renziani, l'altra della segreteria, una terza riassuntiva di Calenda che fa storcere la bocca a Renzi e ai suoi poco teneri con Zingaretti... Il ministro dorma pure sonni tranquilli.


mercoledì 24 luglio 2019

T'AVevo avvertito

Sul TAV la parola passa alle Camere: resterà nella storia chi è stato favorevole e chi no quando si farà  il consuntivo, ad opera finita, sulla sua utilità. 

martedì 23 luglio 2019

Dei delitti e della pena...


Dopo soli cinque mesi di detenzione il giudice ha ritenuto che Roberto Formigoni, condannato a cinque anni e 10 mesi per corruzione, abbia compreso i suoi sbagli e possa tornare a casa. Il Beccaria ne sarebbe felice.

giovedì 18 luglio 2019

Mete e miti

Ci ha lasciati Andrea Camilleri. I suoi luoghi e la sua lingua sono meno "siciliani" di quanto possa sembrare mentre il suo personaggio, il famoso Commissario Montalbano, è il prototipo di un carattere  tipicamente meridionale, fra l'infantile e il supponente. Collerico, sciupafemmine ma con giudizio (a volte non si concede, al contrario del suo vice), insofferente alle leggi se pur le rappresenta per la sua funzione, disistima i superiori che vede solo come burocrati arrivisti e spesso ignoranti, paternalista e protettivo coi suoi uomini che pure per mestiere devono affrontare pericoli, insofferente alla gerarchia se pur lui sta in un gradino abbastanza alto della stessa, "padrone" del suo commissariato che vede più come un suo regno che come presidio della Legge, ambiguo con certi personaggi di cui sembra accettare l'esistenza come fossero parte indispensabile della struttura sociale. Figura realistica, insomma, ma sempre lontana dal rappresentare quello "Stato" che per la maggior parte degli italiani non è ancora la casa comune. 

martedì 16 luglio 2019

Temptation party

L'attenzione del PD, attraverso i suoi media, sembra si sia concentrata sulla Lega. Dopo aver tentato di recuperare i voti persi verso i 5Stelle (obiettivo scarsamente raggiunto) sembra che il posizionamento cerchi di essere più strutturale, contro quello che dovrebbe essere il vero avversario politico: la destra o quella espressione approssimativa e opportunista che è il partito di Salvini. 

lunedì 15 luglio 2019

Il destino in un nome

Trento: l'orso M49 è scappato. Se si avvicinerà alle case la forestale è autorizzata ad abbatterlo.

venerdì 12 luglio 2019

Amici

Si indaga su presunti finanziamenti della Russia alla Lega di Salvini.  Le amicizie pericolose sono sempre state presenti nella storia del nostro paese. 

martedì 9 luglio 2019

Totò docet


DL Sicurezza bis: saltano i superpoteri al ministro dell'Interno.

Alto mare

Fra il postare e il fare c'è di mezzo il mare...

Navigazioni

Nell'eterna ricerca di punti di riferimento, di verità, di appartenenza, di compagni di strada, di qualche certezza, ci affidiamo alle figure di turno che, apparendoci muniti di bussole, pare ci guidino da qualche parte. Oggi più che mai si rivelano presto figure esili, inconsistenti. Forse torneremo a rivolgerci a più robuste guide del passato.

giovedì 4 luglio 2019

mercoledì 3 luglio 2019

...e figli.



Dati Istat: mai così poche nascite in Italia dal 1861. Il trend negativo si conferma e consolida. La popolazione residente è in diminuzione e si mantiene solo con l'apporto degli stranieri.

Figli


Dopo Antonio Tajani un altro giornalista Rai viene eletto Presidente del Parlamento Europeo. David Sassoli, entrato con le liste PD, ottiene l'elezione al secondo scrutinio. Per l'Italia si attende la nomina di un commissario di peso.

sabato 29 giugno 2019

Come sempre, con le figlie, ci pensa papà

Tutto si chiuderà con una semplice sanzione amministrativa. Salvini potrà dire di aver punito la "Capitana" e lei di aver seguito i suoi princìpi che le sono stati, in qualche modo, riconosciuti. Saranno i genitori, come sempre, a stare in ansia...

Italia-Olanda

La Sea-Watch, con una manovra a dir poco azzardata, attracca a Lampedusa. La nave, battente bandiera olandese, rischia di schiacciare contro il molo una motovedetta della Guardia di Finanza che tentava di impedirle la manovra. Uno scontro più leggero, ma con analogo risultato a favore degli olandesi (che si sono sempre rifiutati di assumersi responsabilità sulla loro nave o di favorire una soluzione) si sta consumando sui campi di calcio dove l'Italia ha incassato già due gol ai campionati mondiali femminili.

Italia-Germania


E' sempre partita.

giovedì 27 giugno 2019

Altri mari

Lavoratori italiani vittime del caporalato internazionale. I migranti sono sempre vittime ma alcuni rendono politicamente più di altri.

mercoledì 26 giugno 2019

Attracchi

Carola Rackete, comandante della SeaWatch con a bordo 42 immigrati, entra in acque italiane nonostante il divieto imposto da Salvini. Intanto il PD si spacca sul rinnovo degli accordi con la Libia  siglato da Minniti quando era agli Interni. Quale sarà il porto sicuro e per chi?

martedì 18 giugno 2019

Rotte

Viaggio americano per Matteo Salvini. Dopo aver collocato la famosa scalinata di Rocky a Washington anziché a Philadelphia, accarezza Trump ribadendo l'idea di applicare le sue ricette in economia anche in Italia, partendo dalla flat tax. 

venerdì 14 giugno 2019

A tavola

Pare che ogni settimana ingeriamo con l'alimentazione (dall'acqua al pesce) 5 grammi di plastica. Non meno preoccupante per la salute la situazione di molti ristoranti etnici: da un controllo dei Nas quasi la metà sono risultati gravemente irregolari quanto a igiene e qualità dei cibi. Buon pranzo.  

giovedì 13 giugno 2019

In onda

La Lega, in Commissione Bilancio della Camera, vota insieme al PD un finanziamento di altri 3 milioni per il 2019 per Radio Radicale. La Bonino ringrazia. 

martedì 11 giugno 2019

Ritornelli

Durante la prima puntata di "Realiti", su Rai2, condotta da un improbabile presentatore, due cantanti cosiddetti "neomelodici" (origini siciliane e repertorio partenopeo), ribadiscono una vecchia concezione tipicamente mafiosa: riferendosi ai giudici Falcone e Borsellino affermano in pratica che i due se la sono cercata e che facendo quel mestiere e soprattutto quelle scelte dovevano aspettarsi quella fine. Il successivo pistolotto del presentatore non può rimediare al grave errore di dare voce e visibilità a simili personaggi. Come la si pensa in certi ambienti è noto e portarli alla ribalta è operazione da professionisti dell'informazione e non da avanspettacolo. 

giovedì 6 giugno 2019

Indovina chi viene a cena

Pare che a cena il renziano Luca Lotti abbia manovrato con esponenti del CSM per la nomina dei procuratori. Il tutto si inserisce nel ruolo della politica e delle correnti nel caos scoppiato all'interno del Consiglio dei magistrati. Dalla segreteria del PD solito silenzio. 

domenica 2 giugno 2019

Festa della Repubblica: che figata!

Il presidente della Camera, Roberto Fico, dedica la Festa della Repubblica anche a rom e migranti. Inevitabili polemiche con Salvini. 

venerdì 31 maggio 2019

Agnelli

Dopo la condanna a tre anni e cinque mesi per peculato, il viceministro leghista Edoardo Rixi rassegna le sue dimissioni direttamente nelle mani di Matteo Salvini. Per salvare il Governo il segretario della Lega le accetta, sacrificando quello che considera un amico fraterno e valido collaboratore. Ovviamente le dimissioni vanno presentate al premier Conte ma la rappresentazione politica va teatralmente narrata al popolo spettatore. 

giovedì 30 maggio 2019

Chi sei?

La solita necessità di etichettare gli altri è molto presente anche in politica dove, per necessità di marketing più che per appartenenza ideale, il "prodotto" deve essere riconoscibile e quindi il brend diventa fondamentale. Ed il vecchio marchio "destra-sinistra" è ancora funzionale. 

mercoledì 29 maggio 2019

Sciolti

Pare che Salvini alle europee abbia conquistato il cuore degli italiani raggiungendo la percentuale di voti che solo 10 mesi fa erano dei 5Stelle i quali sono stati penalizzati con un misero 17%. Finite le appartenenze ideali i voti seguono le campagne stampa organizzate dai media e si cambia politico come si cambia marca di saponetta: è tutto marketing e la qualità del "prodotto" è sempre meno determinante. 

lunedì 27 maggio 2019

Uno alla volta


Soddisfazione nel PD per aver superato il M5S alle europee del 2019. Considerato da sempre il "nemico" contro cui mobilitare tutte le forze persuasive dei media, non resta che affrontare gli amici della compagine berlusconiana,  Lega in testa, coi quali continuare a cogestire il potere.

sabato 25 maggio 2019

Omaggi

Il potere consolidato è sempre affrontato con timore reverenziale e dagli atteggiamenti che la stampa riserva ai politici si può capire chi esercita davvero questo potere e chi no. In occasione di una sua partecipazione a "Otto e mezzo" Salvini aveva promesso un mazzo di fiori alla Lilli nazionale per scusarsi di una poco cortese espressione usata nei suoi confronti. I fiori non sono mai arrivati e di questo la giornalista ebbe a lamentarsi in una successiva occasione.  Nei confronti di altri soggetti politici nazionali, generalmente trattati con sufficienza velata di disprezzo, la questione non si sarebbe nemmeno posta poiché l'omaggio sarebbe stato sicuramente snobbato sin dall'inizio. E' facile notare come, ponendo domande che devono apparire "scomode", in un caso si ascolta la risposta con qualche eventuale lieve accenno si replica, nell'altro ci si pone in un vero contraddittorio con l'intento di controbattere e confutare criticamente quanto esposto dall'intervistato. Ma così facendo l'intervistatore cessa di essere tale e diventa una controparte, un soggetto che intende affermare le proprie opinioni sull'altro dimenticando che l'obiettivo dovrebbe essere quello di informare l'ascoltatore. O forse è proprio quello che si vuole evitare...

domenica 19 maggio 2019

Fede!

Ai comizi il capo della Lega usa apparire con un rosario in mano ed invocare l'appoggio di Maria. Dice che la Madonna li porterà alla vittoria...

La marcia lombarda

Manifestazione della Lega, e dei partiti alleati in Europa, oggi a Milano. Dal balconi parecchi segni di protesta, con striscioni esposti, ed una contro-manifestazione.  

mercoledì 15 maggio 2019

Democristiani dentro

Il "nuovo" PD di Zingaretti arruola il vecchio Cirino Pomicino, democristiano per tutte le stagioni.