martedì 6 ottobre 2015

La cosa (ricordando Sergio Endrigo)

Era un Senato molto carino
con il soffitto, un cucinino.
Ci si poteva ben starci dentro
sulla brandina, messa li al centro.
E si poteva fare pipì
fuori dal vaso, la notte e il dì.
Ed era bello, bello davvero,
non come ai tempi dell'anno zero,
quando per prendere una poltrona
dovevi star nella lista buona.
Qui ti ci mettono quelli di lì
basta che dici sempre di sì.

Tutti vestiti col pigiamino,
con ricamato un numerino,
che se qualcuno prova a parla'
noi gli mostriam l'immunità.
L'hanno votato per tutti gli amici,
senza bandiere, sempre felici,
salvare il culo al pregiudicato
mette al sicuro qualche indagato.
Ed era bello, bello davvero,
prima del voto del popolo intero,
che ha mandato tutti a cagare
sulla quella collina del malaffare.

Nessun commento: